Le presenze in un click

SERIAMENTE MALATI O SERIALMENTE MALATI?

Ti è mai capitato di avere un dipendente in malattia e non essere del tutto certo che sia davvero malato?

A parte il dubbio che a volte ti rode e la mancanza di fiducia reciproca che può minare il rapporto, ci sono molte altre implicazioni da tenere presente. Il fatto è che a volte, per comodità, per pigrizia, per “amicizia” il certificato medico non viene chiesto, né quindi consegnato. Magari la malattia dura un solo giorno e si pensa che non sia necessario.

Ecco quali sono le motivazioni che rendono INDISPENSABILE da parte del datore di lavoro richiedere il Certificato Medico, anche per brevissimi periodi:

- innanzitutto perché la legge lo richiede

- Instaurare un regime di trasparenza e chiarezza che porta fiducia e non diffidenza.

- evitare che malattie brevi (es: di un giorno) si ripetano con frequenza senza alcuna attestazione medica e che questa diventi un’abitudine.

- evitare che il dipendente, a casa malato senza aver chiesto e consegnato il certificato medico, torni al lavoro per senso di responsabilità o senso di colpa e magari infetti tutto l’ufficio con gravi conseguenze per l’operatività dell’azienda; è importante

- capire che il datore di lavoro preferisce avere un dipendente a casa per qualche giorno in più, che rischiare di avere mezza azienda in malattia.

- evitare il rischio di sanzioni disciplinari per il dipendente.

Inoltre,  anche se i datori di lavoro, ironicamente, non vorrebbero che i propri dipendenti si ammalassero MAI (!!!) è invece importante che ogni dipendente che non sta bene si senta legittimato a stare a casa malato dietro presentazione di opportuno certificato medico e che torni al lavoro quando è guarito.

Viceversa comportamenti tendenziosi o subdoli  non giustificano mai il dipendente che si mette in malattia se non è realmente malato, perché oltre che danneggiare l’azienda fa del male a se stesso e al sistema che perde fiducia nelle persone.

In questo video puoi vedere cosa succede quando si estremizzano le finte malattie: https://youtu.be/kqsdUSyXDpk

Per qualunque informazione e chiarimento non esitare a contattare il nostro studio allo 071/2900902.

Iscriviti alla newsletter, per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità riguardanti il lavoro.