Le presenze in un click

DECISIONE CONSULTA

Nella giornata dell’11 gennaio scorso, la Corte Costituzionale è stata chiamata a decidere circa l’ammissibilità o meno dei referendum abrogativi proposti dalla Cgil in merito a specifiche disposizioni introdotte dal Jobs Act. In particolare, la Consulta ha ritenuto: - ammissibile la richiesta di referendum denominato “abrogazione disposizioni limitative della responsabilità solidale in materia di appalti; - ammissibile la richiesta di referendum denominato “abrogazione disposizioni sul lavoro accessorio (voucher); - inammissibile la richiesta di referendum denominato “abrogazione delle disposizioni in materia di licenziamenti illegittimi. Pertanto, tra il prossimo 15 aprile ed il prossimo 15 giugno - salvo particolari questioni di natura politica - i due quesiti ritenuti ammissibili dalla Corte dovranno essere sottoposti al voto referendario.
Iscriviti alla newsletter, per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità riguardanti il lavoro.