Le presenze in un click

DECRETO DIGNITÁ

Ci pare opportuno, a qualche mese dall’entrata in vigore del c.d.  Decreto Dignità che ha riformato i contratti a termine, ribadire alcuni concetti relativi alle questioni più importanti e che più di frequente ci sono state richieste a chiarimento dalla Clientela.

Durata massima: 24 mesi, sia per un unico contratto, sia per sommatoria di più contratti,comprese proroghe e rinnovi.

Nei primi 12 mesi non c’è bisogno di individuare alcuna condizione(causale); quando il contratto supera i 12 mesi, occorre che sia dedotta nel contratto stesso una delle causali tassativamente previste dalla norma (le causali sono: a) esigenze temporanee ed oggettive, estranee alla ordinaria attività; b) esigenze sostitutive di altri lavoratori; c) esigenze connesse ad incrementi temporanei, significativi e non programmabili dell’attività ordinaria.

Proroghe e rinnovi: Se un contratto di durata inferiore ai 12 mesi supera questo limite anche per una proroga, la proroga stessa deve contenere una motivazione, tra quelle più sopra indicate. Viceversa, nel caso   di rinnovo (nuovo contratto con interruzione del precedente) la causale va sempre individuata anche se la durata tra contratto iniziale e rinnovo non supera i 12 mesi.

Le proroghe sono nel numero massimo di 4; una proroga successiva alla prima deve avere la stessa motivazione della prima. Se si cambia la motivazione(causale), si configura sempre la fattispecie del rinnovo, con le caratteristiche tipiche di questo ultimo istituto tra cui, principalmente, la necessità di uno Stop & Go di almeno 10 o 20 giorni tra il precedente ed il contratto rinnovato.

Il lavoratore deve essere adibito alle lavorazioni ed alle attività attinenti alla causale dedotta nel contratto.

Prestare sempre la massima attenzione alla percentuale massima di contratti a termine che possono essere stipulati rispetto a quelli in forza a tempo indeterminato(in genere, per legge, il 20%, salvo diversa disposizione contrattuale).

Iscriviti alla newsletter, per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità riguardanti il lavoro.