Le presenze in un click

RASSEGNA PERIODICA DI GIURISPRUDENZA IN MATERIA DI LAVORO

Con sentenza 19 gennaio 2018, n. 1375/2018, la Corte diCassazione, è intervenuta in merito ad una questione relativa alla modifica delregime orario di un rapporto di lavoro.

Al riguardo, la Suprema Corte ha chiarito che, essendo l’orario dilavoro un elemento qualificante della prestazione oggetto del contratto part-time, ai fini della trasformazionedel rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale, risulta essenziale ilconsenso scritto del lavoratore, non potendo il datore di lavoro procedere allamodifica unilaterale del regime di orario.

La variazione in aumento o in diminuzione del monte ore pattuitocostituisce infatti una novazione oggettiva dell’intesa negoziale inizialmenteconcordata, che richiede una rinnovata manifestazione di volontà, nondesumibile per facta concludentia dalcomportamento successivo delle parti a sensi dell’articolo 1362 cod. civ..

Iscriviti alla newsletter, per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità riguardanti il lavoro.