Image
 
Image

Periodico di informazione sul lavoro

Numero 2  -  maggio 2018

NOTIZIARIO

INPS - Assegni al nucleo familiare

L’Istituto ha provveduto ad aggiornare i livelli direddito familiare ai fini della corresponsione dell’Assegno al Nucleo Familiare(ANF), in relazione alla variazione percentuale dell’indice dei prezzi alconsumo calcolata dall’ISTAT tra il 2016 e il 2017 (pari al +1,1 per cento).

A tal riguardo, la circolare n. 68 del 11 maggio2018 rende noti gli importi da applicare alle diverse tipologie di nuclei nelperiodo compreso tra il 1° luglio 2018 e il 30 giugno 2019.

 

ISPETTORATO NAZIONALE DEL LAVORO - Tirocini

Con la circolare n. 8, del 18 aprile 2018,l’Ispettorato Nazionale del Lavoro richiama il proprio personale ispettivo aprestare particolare attenzione alla materia dei tirocini.

Ciò al fine di procedere ad un’attenta verifica dellagenuinità dei rapporti formativi, atteso che, in termini generali,l’organizzazione dell’attività dei tirocinanti - benché finalizzataall’apprendimento on the Job - puòpresentare aspetti coincidenti con i profili dell’eterodirezione chetipicamente connotano i rapporti di lavoro subordinato.

Secondo le indicazioni fornite dall’INL, la verificaispettiva dovrà dunque valutare complessivamente le modalità di svolgimento deltirocinio in modo tale da poter ritenere l’attività del tirocinanteeffettivamente funzionale all’apprendimento e non piuttosto all’esercizio diuna mera prestazione lavorativa.

 

AGENZIA DELLE ENTRATE - Acquisto di carburanti

L’Agenzia delle entrate, con provvedimento n. 73203del 4 aprile 2018, ha indicato le forme di pagamento qualificato ai fini delladetraibilità dell’Iva sull’acquisto di carburanti e lubrificanti, inottemperanza a quanto disposto dalla Legge di Bilancio 2018.

 

INPS - Lavoro accessorio (voucher)

In data 9 maggio 2018, l’INPS ha comunicato laproroga al 30 giugno 2018 del termine ultimo per la richiesta di rimborso dei voucher acquistati prima del 17 marzo2017 (data a decorrere dalla quale l’istituto è stato abrogato) e nonutilizzati dal committente alla data del 31 dicembre 2017.

ANPAL - Assegno di ricollocazione

Dopo l’inizialeslittamento del termine, dal 14 maggio 2018 è operativo l’Assegno diricollocazione;strumento rivolto ai beneficiari del trattamentoNASpI da almeno 4 mesi e finalizzato a migliorare le possibilità diricollocarsi nel mondo del lavoro.

 

Rassegna mensile di giurisprudenza in materia di lavoro

 

Licenziamento del lavoratore

 

Con sentenza n. 11322 del 10 maggio2018, la Corte di Cassazione ha affermato l’illegittimità di un licenziamento adottatodal datore di lavoro che aveva contestato al dipendente la registrazione dicolloqui con colleghi all’insaputa degli stessi.

In primo grado il licenziamento era stato riconosciuto legittimoin quanto il lavoratore era stato ritenuto responsabile di una grave violazionedella privacy.

Decisione parzialmente rivista in sede di Appello in cui il licenziamentoera stato ritenuto sproporzionato alla violazione commessa ma il dipendente nonera stato reintegrato, ottenendo piuttosto un’indennità risarcitoria in base aquanto previsto dal comma 5 dell’art. 18, L. n. 300/1970.

Infine, la Suprema Corte ha ritenuto opportuno cassarela sentenza impugnata in quanto le registrazioni effettuate andavano correlatead un clima conflittuale presente in azienda e, in particolar modo, verso isuperiori. A tali registrazioni è stato riconosciuto un valore finalizzato allaprecostituzione di prove da far valere, a tutela dei propri diritti, in uneventuale procedimento ulteriore, venendo così meno il rilievo di naturadisciplinare.

Focus

 

LAVORI IN APPALTO -Disciplina e criticità-

A tal riguardo, vasottolineato come molteplici siano gli strumenti che il nostro ordinamento ponea disposizione del datore per consentire a quest’ultimo di modulare la propriaforza lavoro in funzione delle oscillazioni di mercato. Uno dei più utilizzatiè senza dubbio l’appalto.

 

Tale fattispecie èdisciplinata dagli artt. 1655 e seguenti del codice civile, i quali definisconol’appalto come quel contratto col quale una parte assume, con organizzazionedei mezzi necessari e con gestione a proprio rischio, il compimento di un'operao di un servizio verso un corrispettivo in danaro.

A completamento delquadro normativo, l’art. 29, D. Lgs. n. 276/2003 dispone che “il contratto di appalto, stipulato eregolamentato ai sensi dell'articolo 1655 del codice civile, si distingue dallasomministrazione di lavoro per la organizzazione dei mezzi necessari da partedell'appaltatore, che può anche risultare, in relazione alle esigenzedell'opera o del servizio dedotti in contratto, dall'esercizio del potereorganizzativo e direttivo nei confronti dei lavoratori utilizzati nell'appalto,nonché per la assunzione, da parte del medesimo appaltatore, del rischiod'impresa”.

 

Dalle norme più sopramenzionate possono evincersi i tratti caratterizzanti di un appalto “genuino”,ovvero: 

 -          deve risultare in possesso di unapropria autonomia e di una adeguata organizzazione d’impresa, oltre a disporredei mezzi necessari per svolgere l’attività oggetto dell’appalto (esperienzanel settore, personale tecnicamente preparato, mezzi, attrezzature emacchinari, ecc.) - c.d. “soglia minima di imprenditorialità”. Egli deve inoltre assumere su di sé il rischio economico del lavorocommissionato, per modo che il mancato raggiungimento del risultato atteso o ilverificarsi di danni comportino la sua diretta responsabilità patrimoniale. Costituisce indice di mancanza del rischio economico, a mero titoloesemplificativo, la circostanza che l’appaltatore dipenda economicamente da ununico committente. Di contro, costituisce indice di liceità la circostanza incui l’appaltatore svolga il medesimo servizio anche per altri committenti (c.d.pluricommittenza).

 -         Al riguardo, va comunque evidenziato che la messa a disposizione da partedel committente dei mezzi (capitali, locali, beni, attrezzature, macchinarimateriali, ecc.) necessari all’appaltatore per lo svolgimento dell’attivitàaffidata, non è di per sé sufficiente a dimostrare l’illiceità dell’appalto. Sarà tuttavia necessario che l’organizzazione dei predetti materiali,delle attrezzature e dei prodotti, unitamente agli altri elementiindispensabili per l’esecuzione del servizio, venga effettuata in completaautonomia dall’impresa appaltatrice. Risulta inoltre altrettanto importante l’individuazione in sede di stipuladel contratto di una adeguata regolazione economica dell’utilizzo da partedell’appaltatore dei mezzi e delle attrezzature concessi dall’appaltante.

 -         L’oggetto principale del contratto non deve consistere nella merafornitura di lavoratori ed il corrispettivo spettante non dovrebbe esserecollegato esclusivamente alle ore di lavoro svolte, senza alcun rilievo per ilconcreto risultato conseguito. Al riguardo, risulta determinante l’eserciziodel potere organizzativo e disciplinare da parte dell’appaltatore nei confrontidei lavoratori impiegati nell’appalto. Ai fini della legittimità dell’assegnazione, questi ultimi non devonoinoltre essere impiegati in lavori diversi da quelli appaltati, né sostituireper nessuna ragione i dipendenti dell’appaltante, ovvero svolgerecontestualmente a questi il medesimo servizio, né devono verificarsiinterferenze per la medesima attività tra i dipendenti dell’appaltatore equelli dell’appaltante.

 I dipendenti dell’appaltatore non possono altresì essere destinatari diordini se non dal responsabile dell’appaltatore, oltre a non essere soggetti alpotere di controllo del committente, il quale non può adottare alcun tipo diprovvedimento sanzionatorio nei loro confronti.  Piuttosto, laddove ravvisi comportamenti passibili di sanzionedisciplinare, l’appaltante è tenuto ad informare tempestivamente l’appaltatore,il quale in base alle informazioni ricevute, adotterà i relativi provvedimenti. 

In conclusione può affermarsi la liceità diquegli appalti che, nonostante la prevalenza della manodopera rispetto all’insiemedelle attrezzature utilizzate, costituiscono un servizio in sé, svolto conorganizzazione e gestione autonoma dell’appaltatore, senza diretti interventidispositivi e di controllo da parte del committente. 

 

Image

Il punto sul lavoro

domestico

Image

Mr.Cedolino ricorda

IL NUOVO REGOLAMENTO PRIVACY – Entrata in vigore del 25 maggio 2018

Ilprossimo 25 maggio entrerà definitivamente in vigore il nuovo RegolamentoEuropeo in materia di trattamento dei dati personali.

Comegià sottolineato in altre precedenti comunicazioni, le più recenti disposizioniprevedono una serie di adempimenti non più soltanto “formali”, ma improntati aprincipi sostanziali di governanceaziendale.

Consideratoanche il gravoso sistema sanzionatorio connesso alla nuova disciplinaobbligatoria, invitiamo tutta la Cortese Clientela ad adoperarsi perl’attuazione di quanto disposto dalla norma Comunitaria.

Inostri Uffici sono a completa disposizione (Dipartimento Privacy &Sicurezza - Tel: 071 2072671; E-mail: segreteria@workgateitalia.it;).

 

DICHIARAZIONI FISCALI ANNO 2017 - Modelli F24

Invista delle prossime scadenze fissate dalla legge per la predisposizione delledichiarazioni fiscali per l’anno 2017, si invitano le Aziende clienti a farpervenire a questo Studio, non oltre il 31/5 p.v., tutte le copie regolarmentequietanzate dei modelli F24 pagati nel periodo di scadenza compreso tra il16/2/2017 ed il 16/3/2018.

Quantosopra al fine di poter correttamente procedere al necessario raffronto dei datiin nostro possesso (che riguardano le trattenute fiscali operate nell’anno ailavoratori) con le compensazioni ed i versamenti effettuati dall’Azienda per leritenute sui redditi da lavoro.

Restainteso che le Aziende le quali abbiano già nel frattempo provveduto aconsegnarci i documenti suddetti o che abbiano affidato allo scrivente Studiol’incarico di consultare il cassetto fiscale oppure di trasmetteretelematicamente i modelli F24 via Entratel non dovranno considerarsidestinatarie della presente comunicazione.

 

COMUNICAZIONI ALLA CLIENTELA - Orari di servizio

Siricorda a tutta la Gentile Clientela che per motivi di organizzazione deiservizi, gli orari di accesso ai nostri Uffici (per appuntamenti, comunicazionitelefoniche e/o a mezzo e-mail, ecc.) sono attivi dal lunedì al venerdì, dalle9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00.

Siprega pertanto di effettuare qualsiasi tipo di comunicazione, salvo casi diassoluta necessità, entro le citate fasce orarie, altrimenti non saremo ingrado di acquisirle e prenderle in considerazione.

 

 
 

Prossimi eventi formativi in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro


Corso antincendio – Basso rischio (4 ore) - 07.06.2018.


Corso antincendio – Medio rischio (8 ore) - 07.06.2018.


Corso di aggiornamento antincendio (2 ore) - 07.06.2018.


Si comunica alla gentile Clientela che lunedì 21 maggio p.v., dalle ore 9.00 alle ore 12.30, presso la Loggia dei Mercanti di Ancona, si terrà un incontro in merito ai profili di liceità negli appalti, con l’intervento del direttore dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro, Dott. Pierluigi Rausei, ed a cui parteciperà il nostro Dott. Stefano Carotti in qualità di relatore, al quale abbiamo il piacere di invitarVi a partecipare.